Informazioni
Notizie ed Eventi

Shadow

L'Informatizzione del Catasto Gregoriano: Uno Sguardo sulle Grandi Trasformazioni Urbanistiche della Roma Ottocentesca Risultati e Nuove Prospettive di Ricerca Moderna

Incontro sul tema

Quando
1 febbraio 2018
Orario
Alle ore 16
Indirizzo
Piazza dell'Orologio 4, Archivio Storico Capitolino
Costo
Gratuito max 60 persone. Prenotazione obbligatoria, 060608 dalle 9 alle 19
Telefono
060608

Nell’ambito del progetto “Educare alle Mostre Educare alla Città” il giorno 1febbraio 2018 alle ore 16 presso la Sala Ovale dell’Archivio Storico Capitolino, piazza dell’Orologio 4, si terrà l’incontro sul tema:

L'Informatizzione del Catasto Gregoriano: Uno Sguardo sulle Grandi Trasformazioni Urbanistiche della Roma Ottocentesca Risultati e Nuove Prospettive di Ricerca Moderna

L'immagine che gli studiosi hanno di Roma è quella del luogo, per eccellenza, depositario di importanti valori artistico-architettonici, e meta di ogni viaggio, reale o intellettuale, che a quei valori voglia attingere. Ma proprio la straordinaria estensione del suo patrimonio e la altrettanto vasta - e non coordinata - diffusione delle relative fonti documentarie rende problematica, a chi voglia approfondirla, la conoscenza della città.
Per cercare di ovviare a queste difficoltà dall’incontro tra archeologi della Sovrintendenza Capitolina, architetti del Dipartimento di Studi Urbani dell’Università Roma3 e archivisti dell’Archivio di Stato di Roma, nacque, alcuni anni fa, l’ambiziosa idea di realizzare un Sistema Informativo Geografico (GIS) su Roma: sarebbe stato digitale e interattivo ed avrebbe raccolto e reso universalmente disponibili i documenti fino ad allora dislocati in molte sedi istituzionali diverse offrendo inoltre la possibilità di stabilire nuove interconnessioni fra la diverse serie documentarie.
La volontà era quella di offrire e realizzare una “fotografia” - un fermo immagine - della città ottocentesca, che combinasse informazioni sociali, economiche e demografiche sull’uso dello spazio urbano, sugli edifici e sulle scelte architettoniche.
Nel 2004 l’idea prende corpo nel progetto “Descriptio Romae Webgis” (un nome che volutamente ricorda la quattrocentesca Descriptio urbis Romae, dell’architetto - umanista Leon Battista Alberti).
Di fronte, dunque, alla necessità di scegliere le fonti cartografiche cui far riferimento, si ritenne di fondare l’intero sistema su quel monumento di precisione ed eleganza che è la straordinaria pianta settecentesca di Giovanni Battista Nolli (1758), e sul “Catasto Urbano” o “Gregoriano”, il primo catasto generale dei fondi urbani della città di Roma. Realizzato a partire dal 1816 con il motu proprio di Papa Pio VII (Barnaba Chiaramonti, 1742 – 1823) era finalizzato all’imposizione di una tassa per la manutenzione delle strade e della cosiddetta “dativa”, termine che allora indicava l’imposta diretta sugli immobili.
La mappatura che ne risultò costituisce una ‘fotografia’ estremamente dettagliata di un’epoca in cui il processo evolutivo della città aveva raggiunto una sorta di “perfezione”, appena prima che tutto cambiasse con la nascita della nuova capitale del Regno d’Italia nel 1870

Susanna Le Pera

Curatore Archeologo presso la Sovrintendenza Capitolina nel Servizio Territorio, Carta dell’Agro e Forma Urbis Romae in qualità di responsabile dell’ufficio che si occupa del territorio del I Municipio e del VI municipio. E’ responsabile dell’ufficio Archivi Storici e Censimento Carta dell’Agro.E’ responsabile del Progetto PO_ METRO-Agenda digitale di Roma dal titolo FORMA ROMAE

Notizie ed Eventi in archivio

Shadow

Artigiani Ebrei a Roma nel ’400 e nel Primo ’500 - Dentro la Bottega e Lungo le Vie della Città. Spazi e Arredi per la Produzione e il Commercio nella Roma Tardomedievale

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

I Cantieri del Tevere nella Roma del Rinascimento

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

Raffaello: Dalla Bottega all'Azienda

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

Nella Bottega del Calzolaio: Tra «Pianelle, Scarpe et Scaperctole»

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

Villa dei Gordiani: L'Archeologia, la Storia, il Quartiere

Incontro sul tema ...

Leggi il dettaglio

Mine, Petraie, Calcare e il Recupero dei Materiali da Costruzione a Roma

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

Un artista imprenditore del Quattrocento: Antoniazzo Romano e la sua Bottega

Ciclo di conferenze a tema "Lavoro, Arti e Mercato a Roma in ...

Leggi il dettaglio

Come Vive il Popolo a Roma. La Figura di Domenico Orano a Cento Anni dalla Sua Morte: Studioso, Filantropo, Consigliere Comunale

Incontro sul tema ...

Leggi il dettaglio

LAVORO, ARTI E MERCATO A ROMA IN ETA' RINASCIMENTALE

Ciclo di conferenze a tema ...

Leggi il dettaglio

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI - Antica Repubblica e Rinata Repubblica: Grandi Scoperte Archeologiche e Culto dell’Antico ai Tempi della Repubblica Romana del 1849

Incontro sul tema ...

Leggi il dettaglio

La CIttà delle Donne una Mappa Nascosta. L'Acqua Tofana: Veleno e Solidarietà Femminile nella Roma di Metà Seicento

Incontro sul tema ...

Leggi il dettaglio
Indietro
Avanti

Archivi e Biblioteca

Archivio Storico Capitolino - Patrimonio

L'Archivio Storico Capitolino è luogo di ricerca per chi ha il desiderio di approfondire la conoscenza della città di Roma, dell'istituzione comunale e della sua storia.

Le nostre risorse

Archivi Digitali

Archivio Storico Capitolino - Archivi Digitali

Per conservare in maniera ottimale il materiale a rischio di deterioramento e fornire agli utenti la possibilità della consultazione di documenti pregiati.

Consulta gli Archivi

Collana Editoriale

Archivio Storico Capitolino - Collana Editoriale

Nell'ambito delle azioni per la valorizzazione del proprio patrimonio archivistico e bibliografico, l'Archivio Storico Capitolino promuove il progetto editoriale "Carte Scoperte" per la pubblicazione in formato e-book e la diffusione gratuita di fonti e strumenti relativi ai fondi custoditi.

Scopri di più
Shadow